Htc Vr Vive

14 Giugno 2016

La realtà virtuale è tornata a far parlare di sé da poco più di una settimana e gli appassionati possono già scegliere l'esperienza di fascia alta che preferiscono. Dopo aver coperto il debutto dell'Oculus Rift è tempo di dare uno sguardo alla concorrenza, ovvero al Vive di HTC, progettato in partnership con Valve.

La soluzione di HTC offre a quanto abbiamo già visto sei gradi di libertà (six degrees of freedom, 6DoF) grazie a controller da impugnare e alla possibilità di camminare all'interno di spazi virtuali. Per cui se l'Oculus Rift vi dà presenza nella realtà virtuale, Vive fa un passo in più.

 

Oltre ai controller che "trasportano" le mani nei giochi, il Vive include un sistema di tracciamento che consente di muoversi nello spazio e interagire con gli ambienti virtuali. Valve chiama tutto questo "room-scale VR", ossia realtà virtuale con la dimensione della stanza, ed è ciò che differenzia il Vive dall'Oculus Rift. Quest'ultimo risponderà ai controller 6DoF di HTC solo nel corso dell'anno con Oculus Touch. La realtà virtuale "room scale" di Vive, al momento, non ha eguali.